La storia, l’azienda, la famiglia

La scelta di un nome presuppone, quasi sempre, un ritorno a qualcosa di grande che appartiene inesorabilmente al passato. Per questo… Magna Graecia.
I Greci, infatti, svilupparono da subito efficaci tecniche di viticoltura, favorendo la coltivazione della vite e la produzione di vino, fino a farli divenire parte integrante delle culture e dei riti di tutti i popoli d’Europa; (Ai Greci si deve persino la costruzione, vicino Sibari, di un vero e proprio Enodotto).

Ecco il passaggio storico che ci vede protagonisti

Da ciò la volontà della nostra famiglia, la quale, da ben quattro generazioni, è impegnata nella produzione e nella distribuzione del famoso “Nettare d’uva”; che prende il nome di quella zona più bassa del nostro territorio, chiamata appunto “GAUDIO” (U’ Gavuru), che era coltivata a vigna già nei secoli scorsi.

Un favoloso intreccio di culture

fondo-territorio

Magna Graecia è un’azienda giovane

Quattro generazioni di esperienza che ci hanno insegnato e spronato ad affrontare questo lavoro con amore, fatica e dedizione.

È con questi sentimenti che continuiamo nel grande filato della tradizione, dediti alla coltivazione di vitigni autoctoni e alla vinificazione, con metodi antichi supportati dalla più moderna tecnologia.
Quattro generazioni di una grande famiglia che tenacemente si è dedicata e si dedica all’arte di Bacco.

 

Così produrre il nettare degli dei diventa un’instancabile passione.

Una passione che riserviamo giorno dopo giorno, generazione dopo generazione, nelle attente e rigorose cure di ogni singolo processo, dalla selezione dei grappoli alla conservazione delle singole bottiglie.